1 Notti
1 Risorsa 2 Adulti 0 Bambini
 
 
L'età che abbiamo preimpostato per i bambini è 12 anni ma se inserisci l'età corretta potresti anche trovare prezzi migliori.

Vai a:

+39 0577 735670 - chianti@xploro.it

Oltre sette secoli di paesaggi inconfondibili, mete culturali, buon vino e ottima qualità della vita; tanto è passato dalla fondazione della prima Lega del Chianti, sotto l’ emblema dell’ iconico Gallo Nero e divisa nei Terzieri di Gaiole, Castellina e Radda.

Molto è cambiato nel corso dei secoli ...

... ma non l’ amore per la terra, il piacere del buon cibo e dei grandi vini e la voglia di convivialità della gente che abita le dolci colline del Chianti Classico, oggi universalmente riconosciuto nei comuni di Greve, Castellina, Gaiole e Radda in Chianti, e parte di quelli di Barberino Val d’ Elsa, San Casciano Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa, Castelnuovo Berardenga e Poggibonsi; comprese, talvolta contese ma sempre amate, tra la maestosa Firenze e la meravigliosa Siena.

Chianti Classico è la denominazione, universalmente riconosciuta tramite il “sigillo Gallo Nero”, che certifica la produzione e la tracciabilità di quei vini provenienti da un territorio tanto piccolo quanto noto ed importante a livello mondiale dove già gli Etruschi producevano vino oltre 2000 anni fa.


Ma il Chianti non è soltanto terra di grandi vini ...

... è impossibile infatti non innamorarsi dei suoi panorami mozzafiato costellati di verdi colline che sembrano disegnate e “decorate” di vigneti a perdita d’occhio, oliveti e boschi, percorse da straordinarie strade bianche che rivelano qua e la borghi circondati da mura antichissime e secolari cipressi.

E’ inoltre facile rimanere spesso a bocca aperta alla vista dei moltissimi costelli sparsi sul territorio, con il loro carico di mistero, romanticismo e poesia, capaci di portarti indietro nel tempo al Medioevo ed al Rinascimento.

Il Chianti è inoltre splendido teatro di sentieri ed itinerari naturalistici tra i più belli al mondo, un vero e proprio “parco giochi” per gli amanti delle passeggiate, della bicicletta e di tutte le attività all’aria aperta; ricco di percorsi ben segnalati, musei a cielo aperto e luoghi insoliti da “conquistare”, ogni giornata in queste colline è una scoperta ed un ricordo da portare per sempre con se.


Come non parlare infine della tradizione gastronomica di questo “nido” al centro della Toscana; dai piatti iconici come la Bistecca alla Fiorentina e la Ribollita, eccellenze come la sbriciolona e la soprassata alle antiche ricette tramandate dalle nonne tutte da scoprire, i tour enogastronomici ed i corsi di cucina sono esperienze ormai considerate imperdibili da chi vuole “vivere” la qualità della vita chiantigiana.